Italiano Femminile, prima vittoria di Danee Gelissen

L’olandese sorprende tutte a Ponzano di Fermo, mentre Fontanesi conquista il titolo – Mirko Valsecchi campione della 125 Fast

Danee Gelissen - ph. Davide Elia Scaboro
Danee Gelissen – ph. Davide Elia Scaboro

Ponzano di Fermo – Manca la campionessa uscente Nancy Van de Ven, ma l’Olanda tiene alta la sua bandiera nel campionato italiano motocross Prestige 24MX – Borilli Pro Series femminile grazie a Danee Gelissen, che a Ponzano di Fermo conquista la sua prima vittoria in terra italiana. E, grazie ai risultati sorprendenti della gara organizzata dal Cross park Ponzano, Kiara Fontanesi si laurea campionessa con una gara d’anticipo anche senza correre.

CRONACA – Femminile
La grande favorita è Giorgia Montini (Kawasaki – Gaerne), che nella gara di casa del suo team fa la pole position, ma poi cade in gara-1 mentre è al comando e finisce solo sesta. Ne approfitta Emanuela Talucci (KTM – Gaerne), brava a non commettere nessun errore, mentre anche Danee Gelissen (KTM) finisce a terra e chiude alle spalle dell’abruzzese. Terza è Priska Busatto (KTM – Dirtbike racing team), dopo una grande partenza.

Emanuela Talucci - ph. Davide Elia Scaboro
Emanuela Talucci – ph. Davide Elia Scaboro

Seconda manche con Gelissen che stavolta non sbaglia nulla, supera Busatto dopo pochi giri e se ne va indisturbata. Desire Agosti (Husqvarna – Mpr team) è bravissima a resistere al secondo posto, davanti a Talucci, mentre mastica ancora amaro Montini, costretta al ritiro quando sta per attaccare Gelissen per la prima posizione.

L’assoluta di giornata premia quindi Danee Gelissen, che sul podio precede Talucci e Busatto, con Agosti quarta e Giorgia Giudici (Husqvarna – Berbenno) quinta.

Nella 2 tempi Cecilia Polato (GasGas – Gaerne) prevale su Eleonora Ambrosi (KTM – Città di Latina) ed Emily Faganel (KTM – Carso). La speciale graduatoria Under 17 vede Talucci svettare sulla ceca Aneta Cepelakova (Yamaha) e su Polato.

Mirko Valsecchi & Giovanni Meneghello - ph. Mxreport
Mirko Valsecchi & Giovanni Meneghello – ph. Mxreport

Per effetto dei risultati di Ponzano di Fermo e dei pochi punti recuperati da Montini, Kiara Fontanesi, pur essendo assente nelle Marche, si assicura il titolo italiano con una gara d’anticipo. Alla Malpensa, nella prova conclusiva, potrà festeggiare in tutta tranquillità.

125
Nonostante un infortunio alle costole rimediato nelle prove e il titolo della Elite già in tasca, Stefano Pezzuto (GasGas – Gaerne) onora l’impegno fino alla fine, vince la prima manche e conclude al terzo posto nella seconda, facendo registrare ancora una volta il miglior risultato assoluto.

Podio 125 fast - ph. Matteo Buccarini
Podio 125 fast – ph. Matteo Buccarini

Ma nella gara finale del campionato 125 (che, a differenza del Femminile, non avrà altre prove in calendario) l’attenzione è puntata sui piloti della categoria Fast, che si stanno giocando il titolo. Alla fine la spunta Mirko Valsecchi (GasGas – Mx Garda lake), con una prestazione praticamente perfetta che gli vale due secondi posti, la vittoria di giornata e il titolo di categoria. Bravissimo anche Giovanni Meneghello (GasGas – Brogliano), vincitore di manche in gara-2 e secondo sia di giornata che in campionato. Al terzo posto termina Andrea Cipriani (KTM – Megan racing), con un terzo e un quarto di manche.

Roberto Ciannavei - ph. Matteo Buccarini
Roberto Ciannavei – ph. Matteo Buccarini

Over 40
Si chiude a Ponzano di Fermo anche il campionato italiano Ama Over 40 Innteck. Tre titoli già assegnati e tre ancora da assegnare sui saliscendi del Crosspark.

Nella Veteran Felice Compagnone (GasGas – Brk) vince entrambe le manche e si laurea campione della Mx1. Due secondi posti per Nicola Di Luccia (KTM – Cerbone) e due terzi per Giuseppe Prearsi (Honda – Settempedano II). Roberto Ciannavei (Kawasaki – Mx Garda lake) fa il miglior punteggio della Mx2 e conquista il titolo, con Simone Lorenzoni (Honda – Torre della Meloria) secondo e Swan Maurizi (Husqvarna – Ravenna) terzo.

Partenza Master - ph. Mxreport
Partenza Master – ph. Mxreport

La Superveteran, pur avendo entrambi i titoli già assegnati nella scorsa gara di Bosisio Parini, non risparmia le emozioni. Tutto merito di David Liardi (KTM – Gaerne), Graziano Peverieri (Yamaha – Team Fix) e Tiziano Peverieri (Fantic – Team Fix), che animano le due manche con battaglie all’ultimo sangue. Con grande tenacia, Liardi riesce a vincere entrambe le batterie, mentre i fratelli Peverieri concludono al secondo e terzo posto, con Graziano che festeggia il titolo di campione della Mx2 con una piazza d’onore.

Fabio Occhiolini (KTM – Gaerne) ha già vinto il titolo della Mx1 e in più è acciaccato per un infortunio a un ginocchio, ma corre e prevale comunque anche a Ponzano di Fermo, davanti a Stefano Burana (Yamaha – Val Luretta) e Francesco Fagiolari (Yamaha – Trasimeno).

I campioni - ph. Mxreport
I campioni – ph. Mxreport

Giorgio Antoniazzi (KTM – Cervellin) si conferma padrone della Master con un’altra bella doppietta. Il veneto, che era già campione prima della gara di Ponzano, precede Manlio Giachè (Husqvarna – Sorci verdi) e Fabrizio Bennati (KTM – Gaerne) sul podio della Mx1. Adriano Piunti (KTM – Cross park Ponzano) festeggia la gara di casa col titolo della Mx2; alle sue spalle Paolo Catalano (KTM – Tnt) e Ilario Ricci (Husqvarna – Migliori Sm Action).

Termina così la stagione 2023 del campionato italiano Prestige 24MX – Borilli Pro Series 125 e Ama Over 40 Innteck. Rimangono in pista le ragazze del Femminile, che correranno la loro ultima gara il 30 settembre e 1 ottobre alla Malpensa, insieme al campionato Prestige Mx1-Mx2.

Autore