Prestige Femminile, sfida Van de Ven – Galvagno per il titolo italiano

La campionessa del mondo e la toscana si giocano il campionato domenica ad Albettone – Da assegnare anche i titoli Femminile 2 tempi, 125 Fast, Superveteran Mx2 e Master Mx2

Elisa Galvagno - ph. Mxreport
Elisa Galvagno – ph. Mxreport

Albettone – Sabato e domenica 8 e 9 ottobre la pista di Lovolo, nel comune vicentino di Albettone, ospita l’ultima prova del campionato italiano Prestige 24MX 125 e Femminile, che segna anche la conclusione della stagione 2022 delle Borilli Pro Series. Nella stessa occasione, si chiude anche il campionato Ama Over 40 Ufo Plast.

Il moto club Albettone si sta preparando a quella che sarà la prima gara di campionato Prestige su questa pista, che in passato ha ospitato anche prove mondiali e in questi ultimi anni sta tornando sempre più al centro dell’attività motocrossistica.

Nancy Van de Ven - ph. Serena Baratella
Nancy Van de Ven – ph. Serena Baratella

L’attenzione sarà rivolta tutta al duello per il titolo della classe Femminile, con Nancy Van de Ven (Yamaha – Ceres71) ed Elisa Galvagno (Husqvarna – Megan racing) che si presentano al via appaiate in vetta alla classifica. La tabella rossa è sulla moto di Van de Ven, grazie al maggior numero di vittorie, e va sempre tenuto conto che al termine del campionato ciascuna pilota potrà scartare il proprio peggior risultato di giornata, ma è ovvio che i risultati di Albettone saranno decisivi per decretare chi sarà la nuova regina del motocross italiano tra la campionessa del mondo e la giovane senese.

C’è lotta anche per la terza posizione finale, con Giorgia Montini (Husqvarna – Gaerne) che ha un piccolo vantaggio su Giorgia Blasigh (Yamaha – 2B racing), mentre al quinto posto sembra relativamente tranquilla Clarissa Tognaccini (GasGas – Gaerne).

Emanuela Talucci - ph. Mxreport
Emanuela Talucci – ph. Mxreport
Partenza - ph. Phawkmania
Partenza – ph. Phawkmania

Emanuela Talucci (KTM – Pardi) è a un passo dalla conquista del titolo della speciale classifica 2 tempi e si presenta ad Albettone con ampio margine di vantaggio su Cecilia Polato (GasGas – Wallaby Tex) e Marta De Giovanni (GasGas – Fuoringiro Savona).

Il campionato Prestige 125 ha già visto la vittoria del titolo da parte di Stefano Pezzuto (GasGas – Gaerne) nella classe Elite, mentre nella Fast Manuel Ciarlo (KTM – Sassello) deve ancora compiere l’ultimo sforzo prima di festeggiare. Il pilota ligure si presenta ad Albettone con un vantaggio di oltre 200 punti su Francesco Antoniazzi (KTM – No fears team) e Francesco Muratori (GasGas – Amsil), che però vogliono lottare fino all’ultimo metro per provare a riaprire il campionato. E considerando il grande equilibrio che regna nella 125, si può dire davvero che tutto è ancora da decidere.

Francesco Antoniazzi - ph. Mxreport
Francesco Antoniazzi – ph. Mxreport
Felice Compagnone - ph. Mxreport
Felice Compagnone – ph. Mxreport

Spostandosi al campionato Over 40, i due titoli della Veteran sono già assegnati. Andrea Storti (Kawasaki – Brogliano) e Felice Compagnone (KTM – Lazio racing) hanno messo al sicuro il campionato, rispettivamente nella Mx1 e nella Mx2, a Gazzane di Preseglie. La gara di Albettone servirà a completare i podi di stagione, con Giuseppe Prearsi (Honda – Top rider) e Simone Roasio (KTM – Fossano) al secondo e terzo posto della Mx1 e Roberto Ciannavei (Kawasaki – Mx Garda lake) e Graziano Peverieri (Yamaha – Lion Montegranaro) agli stessi posti della Mx2, anche se quest’ultimo salterà la gara per infortunio.

Enrico Fusconi & Simone Girolami - ph. Mxreport
Enrico Fusconi & Simone Girolami – ph. Mxreport

Fabio Occhiolini (KTM – Gaerne) è già campione della Superveteran Mx1, davanti a Tiziano Peverieri (Fantic – Team Fix) e Marco Ravaglia (Honda – Migliori Sm action), mentre nella Mx2 c’è da scoprire chi la spunterà tra Simone Girolami (GasGas – Caerevetus), David Liardi (KTM – Sparks Reggello) ed Enrico Fusconi (Honda – Otw), che sono racchiusi nello spazio di pochi punti.

Partenza Master - ph. Mxreport
Partenza Master – ph. Mxreport

Un solo titolo ancora in ballo anche nella Master. La Mx1, infatti, è già stata assegnata a Fabrizio Bennati (KTM – Gaerne), che ha accumulato un grande vantaggio su Giancarlo Calliari (Honda – Volano e Romano Fontana (KTM – Castel San Pietro Terme). Nella Mx2, invece, Adriano Piunti (KTM – Cross park Ponzano) deve ancora guardarsi dalla minaccia di Giuseppe Canella (Honda – Rs 77), anche se il suo vantaggio pare abbastanza rassicurante. Terzo posto per Norbert Lantschner (Honda – Evergreen).