Supermarecross, un mese al via dell’edizione numero 39

Anche quest’anno il campionato su sabbia avrà come title sponsor EICMA – Nelle prime quattro prove in pista anche i quad

Roma – Non si sono ancora spenti gli echi dell’eccezionale finale di stagione 2021, con il duello tra Emilio Scuteri e Giovanni Bertuccelli e l’en-plein da record del team Pardi, che è già tempo di pensare agli Internazionali d’Italia Supermarecross 2022.

Manca meno di un mese al via del campionato, in programma il 12 febbraio a Rosolina Mare (Rovigo). Anche quest’anno il title sponsor sarà EICMA – Esposizione internazionale delle due ruote di Milano.

Ph. Matteo Gatti

Nessun altro campionato nel mondo delle due ruote può vantare le caratteristiche del Supermarecross: piste costruite direttamente sulle spiagge, con il pubblico che si gusta lo spettacolo sulla riva del mare e i piloti e i mezzi messi a durissima prova dal fondo sabbioso. Una palestra per la tecnica e il fisico in uno scenario dal fascino incomparabile.

L’idea del Supermarecross venne a Gaetano Di Stefano, dirigente della Federazione motociclistica italiana e uomo fortemente legato alla sua Calabria, che pensò di organizzare delle corse sulle spiagge demaniali, per offrire maggiori opportunità agonistiche e di crescita ai piloti del Sud Italia. Nel 1982 la prima gara-test, a Montauro (Catanzaro), poi dal 1983 si cominciò col trofeo vero e proprio.

Ph. Andrea Nicoletti
Ph. Andrea Nicoletti

L’edizione 2022, quindi, sarà la 39esima della storia del Supermarecross e alla gara finale di Giardini Naxos si terrà una cerimonia in ricordo di Gaetano Di Stefano, con la consegna di una speciale targa “Cavalieri del cross” al figlio Michele.

Come ormai consuetudine da diversi anni, le prime gare degli Internazionali d’Italia Supermarecross ospiteranno anche il campionato Supermare quadcross. In questo 2022 gli appuntamenti saranno quattro: due a Rosolina Mare e due a Maccarese.

Questi i detentori dei titoli di campione: Giovanni Bertuccelli (Mx1), Jimmy De Nicola (300), Matteo Del Coco (Mx2), Fabiomassimo Palombini (125), Andrea Roberti (minicross), Paolo Galizzi (Qx1) ed Eddy Ghizzo (quad Sport).