FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

Stefano Sonego e Antonio Mancuso vincono il challenge Red Moto

Dopo la gara di Cingoli, le classifiche finali del monomarca Honda abbinato al campionato Prestige

Stefano Sonego (ph. Mxreport)
Stefano Sonego (ph. Mxreport)

Cingoli (MC) – La quarta e ultima prova del campionato italiano Prestige ha assegnato anche i titoli del challenge Red Moto, il monomarca riservato ai possessori di moto Honda in gara nelle due classi della categoria Fast.

Colpi di scena soprattutto nella classe Mx1, dove Marco Paganini (Krosteam Gaerne) stava riuscendo nell’impresa di recuperare tutto il suo svantaggio su Stefano Sonego (Gaerne) e andare così a vincere il challenge, ma ha visto sfumare il suo sogno a causa del ritiro in gara-2 per una brutta caduta (fortunatamente senza conseguenze).

Podio challenge Mx1 (ph. Mxreport)
Podio challenge Mx1 (ph. Mxreport)

Paganini, pur avendo vinto comunque l’assoluta di giornata, ha dovuto disertare la premiazione per i postumi dell’incidente. Dal canto suo Sonego, secondo a Cingoli, ha mantenuto un vantaggio sufficiente ad assicurarsi il primo posto nel challenge e il relativo premio. Terzo nella classifica finale del monomarca si è piazzato Alessio Zaccaro (Inossidabili Terni), che al Tittoni è stato quarto di giornata, preceduto di un solo punto da Marco Valsangiacomo (Fossano).

Antonio Mancuso
Antonio Mancuso

Percorso più lineare in Mx2, con vittoria di gara e di campionato per Antonio Mancuso (Lion Montegranaro). Il pluricampione italiano era già in testa alla classifica alla vigilia dell’appuntamento di Cingoli e, col successo di giornata, ha legittimato il suo primato.

Alle sue spalle sulla pista marchigiana si sono piazzati Matteo Borghi (Intimiano Natale Noseda) e Matteo Ungaro (Parini). Nella classifica del challenge, invece, Ungaro ha concluso secondo e Thomas Berto (Gaerne) terzo.

Podio challenge Mx2 (ph. Mxreport)
Podio challenge Mx2 (ph. Mxreport)

Questi i premi in denaro che si sono aggiudicati i protagonisti del challenge Red Moto nelle due cilindrate: 1000 euro al primo classificato, 500 euro al secondo e 250 euro al terzo.

Accanto ai premi per la classifica finale, erano previsti assegni anche per i piazzamenti delle singole tappe: 120 euro al primo, 80 euro al secondo e 60 euro al terzo in ogni gara.