FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

Campionato Maxxis Prestige, il punto sulla Fast

Bertuccelli, De Nicola e Mattia Roncaglia in testa alle classifiche in vista della gara finale a Cingoli

Partenza (ph. Motocrossaddiction)
Partenza (ph. Motocrossaddiction)

Tutto ancora da decidere nel campionato italiano Fast. L’ultima prova del torneo, che fa parte del palinsesto del campionato Maxxis Prestige, assegnerà tutti e tre i titoli in palio.

I protagonisti si preparano all’ultima battaglia a Cingoli, su una delle piste più antiche e prestigiose del motocross nazionale, il 10 e 11 ottobre.

Nella Mx1 tre diversi vincitori nelle tre gare finora disputate. Giovanni Bertuccelli (KTM – Pardi) è la tabella rossa fin dalla tappa inaugurale di Faenza, ma a Castiglione del Lago si è dovuto inchinare ad Alessandro D’Angelo (Suzuki – Bbr Offroad) e a Ponte a Egola a Marco Roncaglia (KTM – Sm Action Migliori). Quest’ultimo, proprio grazie al successo in terra toscana, ha recuperato molti punti su Bertuccelli e si presenta a Cingoli con sole 100 lunghezze da recuperare. Visto il grande equilibrio fra i piloti di vertice, nessuno scenario è da escludere.

Giovanni Bertuccelli (ph. Matteo Gatti)
Giovanni Bertuccelli (ph. Matteo Gatti)

Oltre a Roncaglia e D’Angelo, c’è un altro pilota che non è ancora tagliato fuori dalla corsa al titolo: è Tomas Ragadini (Suzuki – Rt 973 mx school), che occupa la terza posizione in classifica e sicuramente maledice le sfortune della gara di Castiglione del Lago, in cui ha lasciato sul piatto molti punti pesanti.

La gara di Ponte a Egola ha portato uno stravolgimento totale nel campionato della 300 2 tempi, la cui classifica si estrapola dall’assoluta della Mx1. La nuova tabella rossa è Jimmy De Nicola (TM – Dg), che ha approfittato delle cadute di Alessandro Albertoni (KTM – Brilli Peri) e Nicola Matteucci (Yamaha – Megan racing) per scavalcarli al vertice della classifica. Ma i distacchi sono minimi e anche altri piloti, come Alessio Bonetta (Yamaha – Us Armeniese) e Davide Costantini (Yamaha – Simoncini racing), possono ancora rientrare in corsa per il titolo. Andrea Cervellin (Kawasaki – Cervellin), primo a Ponte a Egola ma assente nelle due gare precedenti, può invece correre solo per il successo di giornata.

Podio 300 (ph. Mxreport)
Podio 300 (ph. Mxreport)

Situazione meno ingarbugliata in Mx2, dove Mattia Roncaglia (KTM – Sm Action Migliori) ha preso il largo in classifica grazie alla doppietta conquistata a Ponte a Egola. Paolo Ricciutelli (KTM – Pardi) aveva vinto la gara inaugurale di Faenza, ma non è riuscito a ripetersi negli appuntamenti successivi e adesso è solo quinto. Alle spalle di Roncaglia, staccato di quasi 250 punti, c’è quindi Matteo Del Coco (KTM – Pardi), sempre veloce ma meno costante del capoclassifica. Al terzo posto Leonardo Angeli (KTM – Spoleto), penalizzato soprattutto dai problemi accusati nella gara fangosa di Castiglione del Lago, e quarto Lorenzo Corti (KTM – Parini), brillante soprattutto a Ponte a Egola.

Tra i possibili protagonisti non va dimenticato Felice Compagnone (KTM – Shine motorsport), fresco campione italiano Veteran, che già a Castiglione del Lago aveva dimostrato di saper mettere in regola ragazzi molto più giovani di lui.

Mattia Roncaglia (ph. Grazia Pierro)
Mattia Roncaglia (ph. Grazia Pierro)

Le gare di Cingoli, come tutte le precedenti del campionato Maxxis Prestige, saranno trasmesse in diretta tv e streaming gratuita su produzione a cura di FXAction Group.