FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

Challenge Red Moto, Sonego e Mancuso in vetta

Le classifiche provvisorie a una gara dal termine del monomarca Honda abbinato al campionato Prestige

Antonio Mancuso (ph. Alex Piantanida)
Antonio Mancuso (ph. Alex Piantanida)

Ponte a Egola – Continui colpi di scena e cambi della guardia nella prima edizione del challenge Honda Red Moto, riservato ai piloti in sella alle “rosse” che partecipano al campionato italiano Fast di motocross.

Nell’ambito del campionato Prestige, il challenge ritaglia uno spazio interessante per dei piloti che, dovendo farsi largo nel gruppo infernale di una categoria rivelatasi agguerritissima, si giocano anche il sostanzioso montepremi messo in palio da Red Moto per il monomarca.

Stefano Sonego (ph. Grazia Pierro)
Stefano Sonego (ph. Grazia Pierro)

Dopo la gara di Ponte a Egola, a una sola prova dalla fine del campionato, in testa alla classifica della Mx1 è balzato il veneto Stefano Sonego (Gaerne), che si è aggiudicato la tappa toscana e ha scavalcato sia Alessio Zaccaro (Inossidabili Terni), vincitore a Castiglione del Lago, che Marco Paganini (Krosteam Gaerne), fuori per infortunio dopo il successo nella gara inaugurale di Faenza. Fra i tre ci sono poco più di 100 punti di differenza, per cui a Cingoli tutto è ancora possibile.

Antonio Mancuso (Lion Montegranaro), pluricampione italiano e specialista del Supermarecross, dice ancora la sua nella classe Mx2 e, grazie a una buona costanza di rendimento, comanda la classifica del challenge Red Moto. A Ponte a Egola, però, il siciliano si è dovuto inchinare a Thomas Berto (Gaerne), che ha recuperato una manciata di punti e può sognare il sorpasso nella tappa finale. Al terzo posto, leggermente più staccato, c’è Matteo Ungaro (Parini), che può fare una gara d’attesa per tenere salda la terza posizione finale, che gli varrebbe comunque l’accesso al montepremi.

Podio challenge Faenza Mx1 (ph. Mxreport)
Podio challenge Faenza Mx1 (ph. Mxreport)

Il challenge Honda Red Moto mette in palio 1000 euro al primo classificato, 500 euro al secondo e 250 euro al terzo. Sono anche previste premiazioni per le singole gare, con 120 euro al primo classificato, 80 al secondo e 60 al terzo.