FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

A Jeremy Seewer la pole position Eleveit di Faenza

È dello svizzero il giro più veloce in assoluto nelle qualifiche della prima prova dell’italiano Prestige. Renaux miglior tempo della Mx2. Nelle classi Fast Memoli e Del Coco davanti a tutti

Jeremy Seewer - Ph. Mxreport
Jeremy Seewer – Ph. Mxreport

Faenza (RA) – È Jeremy Seewer il poleman della prima prova del campionato italiano Maxxis Prestige. Lo svizzero della Yamaha strappa il miglior tempo assoluto, aggiudicandosi l’award Eleveit per il pilota più veloce della categoria Elite.

Seewer ferma i cronometri in 1’47”242. Alle sue spalle Alessandro Lupino (Yamaha – Fiamme Oro) e Michele Cervellin (Yamaha – Fiamme Oro). Nella Mx2 il giro più veloce è di Maxime Renaux (Yamaha) in 1’48”335. Il francese partirà come secondo al cancello. Alle sue spalle Giuseppe Tropepe (Yamaha – Bbr Offroad) e Mattia Guadagnini (Husqvarna – Ardosa).

Matteo Del Coco - Ph. Mxreport
Matteo Del Coco – Ph. Mxreport

Nelle categorie Fast, il migliore della Mx1 è Alfredo Memoli (Yamaha – Salerno), davanti a Thomas Ragadini (Suzuki – Rt 973 Mx School), Marco Lolli (Yamaha – Parma) e Giovanni Bertuccelli (KTM – Pardi).

Pole position della Fast Mx2 per Matteo Del Coco (KTM – Pardi), che precede Mattia Roncaglia (KTM – Sm Action), Eugenio Angelo Barbaglia (Husqvarna – Neotec) e Lorenzo Corti (KTM – Parini).

Alfredo Memoli - Ph. Mxreport
Alfredo Memoli – Ph. Mxreport

Domani via alle gare alle 11, con diretta integrale su MS Channel (canale 814 Sky), MS Sport (digitale terrestre Piemonte, Lombardia, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Veneto e Liguria).

Dirette streaming sul canale Youtube FXAction Live e sulle pagine Facebook FXAction e Federmoto. La diretta sarà condivisa anche a livello internazionale, grazie a 24MX, che trasmetterà le gare sulle sue pagine Facebook di Italia, Francia, Belgio, Olanda, Germania, Austria, Regno Unito, Svizzera, Spagna, Irlanda, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Polonia e Repubblica Ceca.