FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

Trofeo Morresi, la prima volta del Piemonte

A Mantova successo per i sabaudi, che entrano nell’albo d’oro della competizione. Lombardia seconda ed Emilia-Romagna terza

Grande spettacolo, come sempre, al Trofeo delle regioni Alberto Morresi di motocross. A conquistare la coppa dei vincitori sulla pista di Mantova è il Piemonte, che per la prima volta sale sul gradino più alto del podio.

Una due giorni intensissima, in cui gli appuntamenti, in pista e fuori, si succedono a ritmo martellante. Con circa 400 piloti in pista, vista la concomitanza col Trofeo delle regioni Giampaolo Marinoni di minicross, i tempi sono inevitabilmente strettissimi, ma l’organizzazione di FXAction, Offroad Pro Racing, FMI e moto club Tazio Nuvolari funziona in maniera impeccabile.

Ph.Yuri Benci

Al sabato, oltre alle prove ufficiali e alcune manche, i piloti e i delegati regionali partecipano agli incontri organizzati dalla Federmoto sul tema della sicurezza e l’utilizzo delle nuove protezioni. A sera, poi, la presentazione delle rappresentative e la tradizionale gara dei dolci tipici, vinta ex-aequo da Calabria e Campania.

GARE – Mx1 Tre piloti a pari punti in vetta alla classifica della classe regina. Per effetto del miglior piazzamento nella seconda manche, ad avere la meglio è Luca Borz (Yamaha – Trento), con un terzo e un primo posto. Il trentino si aggiudica anche lo speciale casco in palio per il Red Bull Superchampion. Piazzamenti invertiti a quelli di Borz per Marco Roncaglia (KTM – Emilia Romagna), mentre Nicholas Gipponi (Yamaha – Lombardia) conta due secondi. Si difende bene Gianluca Callegaro (Husqvarna – Piemonte), che porta a casa 8 punti. Davide Bertugli (Husqvarna – Emilia Romagna) chiude la top five con 13.

Mx2
Una grande rimonta nella prima manche e una fuga solitaria nella seconda consentono a Mattia Roncaglia (KTM – Emilia Romagna) di conquistare il Red Bull Superchampion di categoria. Ramon Savioli (Husqvarna – Lazio) è secondo assoluto con un primo e un quarto. Due preziosi terzi posti per Kevin Cristino (KTM – Piemonte), con Raffaele Giuzio (KTM – Lombardia) quarto a quota 7 e Paolo Ricciutelli (KTM – Abruzzo) quinto con 14.

125
Sono i giovani Junior i grandi protagonisti della categoria. Andrea Roncoli (KTM – Husqvarna) vince con un primo e un secondo posto di manche. Andrea Rossi (KTM – Veneto) è secondo, con un terzo e un primo, mentre Federico Tuani (Husqvarna – Lombardia) si piazza terzo assoluto con 5 punti. Pietro Razzini (Yamaha – Emilia Romagna) chiude quarto a quota 8 e Daniel Gimm (Yamaha – Lombardia) quinto a 12.

Veteran
Christian Stevanini (Yamaha – Veneto) è il dominatore incontrastato della categoria. L’ex campione italiano rifila distacchi pesanti ai suoi inseguitori e vince senza fatica entrambe le manche. Molto più dura la vita di Michele Dal Bosco (Yamaha – Trento), che deve difendere fino all’ultimo metro la sua seconda posizione dagli attacchi di Graziano Peverieri (Yamaha – Marche). Due quarti posti per Alessio Daziano (Yamaha – Piemonte) e due quinti per Fabio Occhiolini (KTM – Toscana).

Classifica finale
Con 25 punti, frutto di ottime prove in tutte le categorie, il Piemonte conquista per la prima volta la vittoria assoluta, staccando in maniera netta la Lombardia, seconda con 34. Emilia-Romagna sugli scudi col terzo posto (36 punti), davanti ai campioni uscenti del Veneto (38). Chiude il podio la provincia di Trento, grande sorpresa della manifestazione, con 47 punti.
Nel trofeo Marinoni di minicross i padroni di casa della Lombardia hanno la meglio con 21 punti. Secondo il Piemonte (28), poi Toscana (31), Liguria (37) e Veneto (45).

TROFEO DELLE REGIONI ALBERTO MORRESI – ALBO D’ORO

  • 2011 – Pista: Castiglione del Lago – regione vincitrice: Marche
  • 2012 – Fermo – Toscana
  • 2013 – San Miniato – Toscana
  • 2014 – San Severino Marche – Lombardia
  • 2015 – Esanatoglia – Toscana
  • 2016 – Castellarano – Veneto
  • 2017 – Cavallara di Mondavio – Marche
  • 2018 – Castiglione del Lago – Veneto
  • 2019 – Mantova – Piemonte