FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

I titoli quadcross e sidecarcross si assegnano a Bellinzago

Domenica nel Novarese l’ultima prova del campionato italiano per decretare i nuovi re delle tre e quattro ruote artigliate

Il campionato italiano quadcross e sidecarcross arriva all’atto finale. Il 21 e 22 settembre la comitiva dei mezzi a tre e quattro ruote si dà appuntamento per l’ultima prova del tricolore.

Dopo le gare a Città di Castello, Fermo, Bosisio Parini, Ponzano di Fermo e Cingoli, sarà il tracciato di Bellinzago Novarese a decretare i nuovi campioni nazionali. L’organizzazione è a cura del moto club Bellinzago, coadiuvato, come sempre, dal comitato quad Fmi e da FXAction.

L’unico titolo già assegnato è quello della Junior quad, dove Massimiliano Moro (Yamaha – Fagioli) è diventato matematicamente campione a Cingoli. Nelle altre categorie la battaglia è apertissima.

Patrick Turrini

Patrick Turrini (Yamaha – Gf Racer) deve amministrare il grande vantaggio che ha accumulato su Paolo Galizzi (Yamaha – Gf Racer) e Simone Mastronardi (Yamaha – Piccirilli) per conquistare il suo primo titolo italiano della Qx1. Gli avversari non hanno perso le speranze di capovolgere la situazione, ma hanno bisogno di un miracolo per rientrare in corsa.

Paolo Galizzi

Grande incertezza nella Sport, con quattro piloti racchiusi in appena 14 punti. Lorenzo Taricco (Gf Racer) attualmente comanda la classifica, ma Carla Gamboni (KTM – Milani) lo tallona con sole 2 lunghezze di svantaggio. Gianmarco Monaci (Scorpioni) si è rilanciato con la vittoria di Cingoli, mentre l’esperto Alessandro Fontanazzi (Kawasaki – La Quercia) chiude il quartetto che si contenderà il titolo.

Nella Veteran è il lucano Arturo Adorisio (Husqvarna – Matera Racing) a comandare le operazioni dopo la grande prestazione fornita a Cingoli. Il campione uscente Davide Gigli (KTM – Garfagnana) deve recuperare 20 punti per confermare il suo titolo.

Bernardini – Pasqui

Giochi aperti anche nel sidecarcross. Nonostante il suo dominio netto, l’equipaggio Lasagna-Lasagna (WMC – Panicale) deve ancora tirare al massimo per aggiudicarsi il secondo titolo italiano consecutivo, a causa di un paio di ritiri che hanno permesso alla coppia Bernardini-Pasqui (KTM – Baglioni) di recuperare terreno. Ora i giovani tifernati, che a Cingoli hanno vinto la prima gara della loro carriera, sono distanti appena 11 punti.

Nel frattempo la Federazione motociclistica italiana ha diramato i nomi dei componenti della squadra che parteciperà al Quadcross delle nazioni il prossimo 6 ottobre a Schwedt, in Germania. Patrick Turrini, Andrea Cesari e Simone Mastronardi sono i tre titolari, con Paolo Galizzi schierato come riserva. Alla guida della squadra, come al solito, ci sarà il commissario tecnico Nicola Montalbini.

17.09.2019 Foto Reportfab, Maurizio Boscarato e Carlo Landucci.