FXAction Magazine

Campionati Italiani Motocross

Andrea Adamo: “Il mio obiettivo è la top five”

Il giovane siciliano, campione in carica della Fast, è passato al team Sm Migliori e punta in alto.
Dopo aver vinto il campionato italiano Fast, Andrea Adamo, sedici anni da Trapani, ha attirato su di sé le attenzioni del team Sm Migliori Yamaha, che per il 2019 ha deciso di puntare su di lui.
Adamo correrà il campionato europeo e l’italiano Prestige nella classe MX2. Vuole continuare a crescere e ben figurare, sfruttando il “tiro” di un compagno di squadra importante come Michele Cervellin.

“Ho avuto bisogno di ambientarmi un attimo nella nuova realtà – racconta – ma adesso mi trovo benissimo. Il team ha deciso di farmi seguire negli allenamenti da Cristian Ravaglia e questo mi permette di girare
sempre insieme a Lupino e Cervellin. Avere come punti di riferimento due piloti come loro, che sono riusciti ad arrivare al top, è bello e importante”.

Quest’anno nell’italiano fai il tuo debutto come Elite. Qual è il tuo obiettivo?
“Voglio inserirmi nei primi cinque. Ci sono tanti piloti forti, come i miei compagni di squadra Cervellin e Renaux, e poi Lapucci, Guadagnini, Scuteri e altri, ma io ce la metterò tutta. Stiamo lavorando bene, mi sento in forma, voglio provare a stare davanti”.

Negli ultimi anni tanti piloti del Sud si sono affacciati ad alti livelli nel motocross e tu ti sei inserito in quel solco. Il Supermarecross ti ha aiutato in questa crescita?
“Assolutamente sì. Il Supermarecross si corre su una sabbia più difficile di quella che puoi trovare su piste come Mantova e Ottobiano, quindi gareggiare su un terreno così complicato è di grande aiuto quando poi vai a girare su terreni più facili. E poi è sempre meglio fare qualche gara in più che qualche gara in meno: si arriva più preparati agli altri appuntamenti, si migliora la tecnica e si aumenta la convinzione”.

06.03.2019