Castellarano conferma il dominio di Alex Lupino

Il grande favorito della vigilia conferma i pronostici e vince in solitaria. Nella MX2 Cervellin si riprende la tabella rossa

Si allunga a 6 la striscia di manche consecutive vinte da Alessandro Lupino in quest’edizione 2018 del campionato italiano Maxxis Prestige. Il campione in carica ha impartito la sua legge anche sulla pista di Castellarano, dominando in lungo e in largo la giornata.

Una giornata praticamente perfetta per fare motocross: calda e soleggiata, ma senza toccare i picchi che ci si aspetterebbero da una domenica estiva. E in più una pista preparata alla perfezione dal moto club Castellarano, con l’aiuto del sempre impeccabile staff di FXAction e Federazione Motociclistica Italiana. Tanto entusiasmo, pubblico numeroso e un livello tecnico dei piloti che cresce sempre più.

LA CRONACA
MX1 Gara 1
Scatta in testa Giovanni Bertuccelli (Honda – Pardi), che guida il gruppo per un paio di tornate, prima di cedere il posto ad Alessandro Lupino (Kawasaki – Fiamme Oro).
Il viterbese forza per qualche giro, poi si mette a gestire il vantaggio su Stefano Pezzuto (Yamaha – Val San Martino), nel frattempo risalito al secondo posto.
In terza posizione si colloca Simone Zecchina (Yamaha – Ceres71), mentre Bertuccelli resiste in quarta piazza davanti a Nicola Recchia (Yamaha – Cerbone).

MX1 Gara 2
Holeshot di Zecchina, ma Lupino impiega meno di un giro a prendere il comando e replicare la fuga solitaria di gara-1.
Al secondo posto si riporta Pezzuto, protagonista di una bellissima rimonta, mentre Recchia ha ragione di Zecchina e si aggiudica il terzo gradino del podio.
Quinta posizione per l’intramontabile Cristian Beggi (Husqvarna – Gaerne), che approfitta del ritiro per noie meccaniche di Davide De Bortoli (Honda – Gaerne).

MX2 Gara 1
Gianmarco Cenerelli (Husqvarna – Suasa) e Giuseppe Tropepe (Yamaha – Val San Martino) si toccano dopo due curve e così in testa va Simone Furlotti (Yamaha – Migliori), che però ben presto deve cedere a Michele Cervellin (Yamaha – Fiamme Oro).
Furlotti cade poco dopo, facendosi superare anche da Andrea Zanotti (Husqvarna – SanMarino) e limitando i danni con il terzo posto. Quarta piazza per Filippo Zonta (Honda – Gaerne) e quinto Edoardo Bersanelli (Yamaha – Pergetti).

MX2 Gara 2
Alla prima curva è Zanotti a uscire per primo, mentre un’ammucchiata furiosa mette fuori causa diversi protagonisti, tra cui Furlotti, costretto al ritiro per i danni riportati dalla moto.
Nel frattempo Nicholas Lapucci (Yamaha – Montalbano Jonico) guadagna la testa e cerca la fuga, con Cervellin all’inseguimento. Il toscano è in palla, ma nelle fasi finali cade e deve ritirarsi, regalando a Cervellin un’agevole seconda vittoria di giornata.
Piazza d’onore per un brillantissimo Zonta, mentre al terzo posto se la giocano Cenerelli e l’idolo locale Matteo Bonini (KTM – Castellarano), che la spunta proprio all’ultimo giro, scatenando l’entusiasmo del pubblico.
Quinto in rimonta Giuseppe Tropepe (Yamaha – Val San Martino), al rientro da un lungo infortunio.

Supercampione
Lupino mette in chiaro le cose fin dalla prima curva. La gara per lui è poco più di una sessione d’allenamento, con Pezzuto che rimane sempre a inseguire a distanza di sicurezza.
Per il terzo posto è battaglia made in Veneto fra Recchia e Cervellin, fino a quando una scivolata del primo non spalanca la porta al capoclassifica della MX2.
Quinto termina Pier Filippo Bertuzzo (Yamaha – Hg Racing Team).

ASSOLUTE
Alessandro Lupino piazza la seconda tripletta consecutiva nel campionato Maxxis Prestige e prende il volo in testa alla classifica della MX1. Con i tre secondi posti di Castellarano, Stefano Pezzuto si riprende la piazza d’onore anche in campionato. Terzo di giornata è Simone Zecchina, che si porta a ridosso di Davide De Bortoli in classifica.
Nella MX2 Michele Cervellin vince e si riprende la tabella rossa, approfittando delle sfortune di Simone Furlotti. Filippo Zonta porta a casa un convincente secondo posto di giornata, davanti ad Andrea Zanotti, che ora è il primo inseguitore di Cervellin in campionato.
Nella Fast MX1 primeggia ancora una volta Riccardo Righi (Husqvarna – Megan Racing), davanti a Francesco Muratori (KTM – Over Competition) e Tomas Ragadini (Honda – Parini). Nella Fast MX2 la spunta Andrea Adamo (Honda – Pardi), che si mette alle spalle Ismaele Guarise (Husqvarna – Monselice) e Giacomo Zancarini (Honda – Fun Bike). Nella classifica riservata alle 300 2 tempi è Michele Cencioni (KTM – Colli Fiorentini) a vincere, davanti a Davide Bertugli (Husqvarna – Castellarano) e al fratello Riccardo Cencioni (KTM – Colli Fiorentini).

Con la bella giornata di Castellarano, il campionato italiano Maxxis Prestige di motocross parte per le vacanze estive e si dà appuntamento all’8 e 9 settembre al Ciglione della Malpensa.