Conto alla rovescia a Rosolina per il Supermarecross. Si apre la caccia ai titoli di Bertuccelli e Mancuso

Si lavora alacremente sul litorale di Rosolina per approntare gli ultimi dettagli in vista della prima prova degli Internazionali d’Italia Supermarecross – trofeo Gaetano Di Stefano. Gli uomini del motoclub Rosolina Mare e della FXAction vogliono assolutamente ben figurare nella gara che, domenica 25 febbraio, segnerà il ritorno al Nord Italia del campionato di motocross su sabbia. 

L’accoglienza riservata all’evento è davvero eccezionale, con il Sindaco di Rosolina che venerdì mattina riceverà gli organizzatori nel palazzo comunale per una conferenza stampa di presentazione della gara.
L’elenco partenti si aggiorna di ora in ora col sopraggiungere di nuove iscrizioni, ma ci sono già dei nomi confermati da tenere assolutamente d’occhio. A cominciare da Michele Cervellin, l’alfiere della Honda Martin, che si schiera al via della classe MX2 per raffinare ulteriormente la preparazione in vista del campionato del mondo.

Molto atteso anche il campione in carica della MX1, il siciliano Giovanni Bertuccelli, ancora pronto a dare battaglia con la Honda del team Pardi.
Team Pardi che rimane una delle squadre di riferimento del Supermarecross e presenta un altro elemento da seguire: Andrea Adamo, vincitore nel 2017 del monomarca europeo Honda 150 e al debutto quest’anno in MX2.

Oltre a Bertuccelli, nella MX1 partono tra i favoriti Pierfilippo Bertuzzo (Yamaha – Caparvi), il talentino toscano Riccardo Righi (KTM – Megan Racing) e il vicecampione 2017 Salvatore Runcio (Yamaha – Smesal Bike). Al via in questa categoria anche il campione in carica della 125, Luca Milani (KTM – Milani).

Nella MX2 troviamo confermato nella starting list il detentore del titolo, Antonio Mancuso (Husqvarna – Messina Factory), da anni protagonista del motocross nazionale. Attenzione anche ad Andrea Zanotti, la speranza di San Marino, che debutta tra le 250 con una KTM. Rosolina per loro e tutti gli altri piloti della quarto di litro sarà un banco di prova particolarmente duro, visto il confronto con un mostro sacro come Cervellin.

Ad aumentare il prestigio internazionale della manifestazione ci sono anche due ospiti stranieri. Il canadese Kade Tinkler-Walker (Suzuki – Migliori) è in realtà una vecchia conoscenza, essendo impegnato già da anni nel motocross italiano, mentre c’è grande curiosità attorno al cileno Jose Alonso Conta (Suzuki – VRT), alle primissime uscite sul suolo europeo.
Confermate le categorie riservate ai più giovani, la 125 e la Minicross 85. Un’ottima occasione per farsi le ossa e aumentare la confidenza con la sabbia, requisito sempre più imprescindibile per chi punta a una carriera di alto livello.

La gara di Rosolina sarà valida anche come prima prova del campionato italiano Supermare Quadcross. Al via alcuni dei nomi più illustri della disciplina, come Simone Mastronardi (Yamaha – Piccirilli), portacolori azzurro all’ultima edizione del Quadcross delle Nazioni, e il veterano Nicola Montalbini, pluricampione italiano, che ha deciso di rispolverare casco e stivali per quest’occasione.