Penultima prova di Supermarecross in Calabria nel segno di Emilio Scuteri

Ripartito dopo la pausa estiva, il Supermarecross ha riacceso la spettacolo domenica scorsa – 22 ottobre – con la penultima prova della stagione 2017. Sul litorale di Paola, in Calabria,  si è disputata la quinta tappa dei Campionati Internazionali d’Italia su sabbia organizzata in modo impeccabile dal locale Moto Club Teste di casco con la collaborazione del Lanzillotta Racing Team. Ben 55 i piloti al via sulla pista scorrevole e spettacolare. Numeroso il pubblico presente per l’intero fine settimana.

Tra i primi attori di questo appuntamento ci sono sicuramente Emilio Scuteri (KTM Celestini), già protagonista del Supermarecross tra le file del minicross nelle passate stagioni e qui vincitore a mani basse della MX1; poi lo sfortunato quanto determinato Antonio Mancuso (Husqvarna Messina Factory), escluso dalla prima manche e poi vincitore indiscusso della seconda frazione e terzo nella Supercampione, ed infine la undicenne Giorgia Blasigh (Husqvarna Team Solarys Racing), che alla sua terza partecipazione stagionale nel Supermarceross ha messo a segno a Paola un’altra vittoria della classe Junior Minicross ed è salita sul secondo gradino del podio generale minicross.
La tappa in Calabria, oltre a grandi prestazioni sportive, acuti e spettacolo, ha proposto anche il momento toccante della commemorazione dello scomparso Vittorio Cordi, appassionato organizzatore del motocross su sabbia a cui è stato dedicato l’appuntamento stesso.

Le belle sfide vissute sul sinuoso tracciato di Paola non hanno assegnato matematicamente titoli anticipati: benchè il vantaggio dei capoclassifica di quasi tutte le classi sia ormai enorme e quasi incolmabile, i 545 punti ancora disponibili nella gara di Giardini Naxos lasciano ancora teoricamente aperti tutti i giochi.

Nella MX1, dove il leader Giovanni Bertuccelli (Honda Team Pardi Royal Pat) contava su 359 punti di vantaggio sul secondo piazzato Salvatore Runcio (Yamaha MC Roccavaldina), a prolungare la partita fino alla gara finale è stato Emilio Scuteri: vincitore delle due manche e secondo nella Supercampione, il pilota del team Celestini ha interrotto la serie positiva di Bertuccelli, che arrivava a Paola con tre successi consecutivi.
Secondo nelle due manche e vincitore della Supercampione, Bertuccelli ha amministrato il suo vantaggio in classifica “accontentandosi” del secondo posto in gara. Il risultato ha comunque rafforzato in modo deciso la sua posizione di leader: con Salvatore Runcio che ha chiuso la gara di Paola in quinta posizione, Bertuccelli ha ora un vantaggio di 511 punti. La matematica non gli consegna ancora il titolo, ma per il pilota del Team Pardi la gara di Giardini Naxos potrebbe essere poco più che una formalità.

Sul terzo gradino del podio della MX1 è salito Manuel Iacopi (Yamaha Marradi), che ha centrato così la quinta vittoria consecutiva della categoria 300: in testa alla classifica di classe con 1397 punti, Iacopi può contare ora su un vantaggio di 501 lunghezze su Antonio Gizzi (KTM Cianfrocca) 567 su Luigi Zaurrini  (Yamaha Team Pardi Royal Pat),rispettivamente secondo e terzo sia in gara che nella classifica generale. Un vantaggio quello di Iacopi, che nella dinamica dei punteggi della 300 (che corre ed acquisisce punti nelle stesse manche della MX1) rappresenta sicuramente una seria ipoteca sul titolo 2017.

Così come nella MX1, anche per la MX2 la matematica lascia sospesa per una manciata di punti – 16 per l’esattezza – l’assegnazione del titolo 2017 al capoclassifica Antonio Mancuso (Husqvarna Messina Factory). In questo caso ad opporsi alla consacrazione anticipata del vincitore di tutte le gare di questa stagione non è stato un pilota outsider, bensì la sfortuna: incappato nella rottura della catena durante il giro di ricognizione della prima manche, Mancuso ha dovuto ricorrere alla seconda moto, ma il cambio non è stato sufficientemente rapido per rientrare in pista secondo i tempi regolamentari, ed è stato così estromesso dal via della frazione di gara. Il pilota del team Messina Factory ha però prontamente rimediato con un’altra vittoria netta nella seconda manche – la nona manche vinta in questa stagione – ed il terzo posto nella Supercampione: un bottino di punti importantissimi per il titolo che, anche in questo caso, trasformano la gara di Giardini Naxos in un compito davvero facile.

Con Mancuso ad un soffio dal podio, a calcare i tre gradini della pedana MX2 di Paola sono stati nell’ordine dal primo al terzo posto Pasquale Carbone (Husqvarna Team Solarys),vincitore della prima manche e terzo nella seconda, poi sesto nella Supercampione; Gabriele Oteri (Husqvarna AM Aretina), terzo e secondo nelle due manche e quarto nella Supercampione; e Gianluca Di Marziantonio (KTM DMX Motorsport), secondo e quarto nelle manche e settimo nella Supercampione.

Anche nella affollata classe 125 i giochi sembrano ben definiti: al comando dopo cinque gare su sei con un vantaggio di 429 punti c’è Luca Milani (KTM Milani), che a Paola ha centrato il suo terzo successo consecutiva grazie ad un secondo posto ed una vittoria nelle due frazioni della giornata. Sul secondo gradino del podio è salito Carmelo Ferla (Husqvarna Messina Factory), vincitore della prima manche poi terzo nella successiva, e secondo nella classifica di campionato. Terzo in gara ed in campionato Michele Gaballo (TM). Ferla e Gaballo sono gli unici che matematicamente potrebbero ancora impensierire la rincorsa al titolo di Milani.

E poi c’è la categoria minicross, dove la determinazione dei giovanissimi piloti dà grande spettacolo nel Supermarecross: nella combattuta categoria si è registrata a Paola l’assenza del capoclassifica Andrea Adamo (Honda – Team Pardi Royal Pat),  vincitore di tre delle quattro gare precedenti.

La vittoria è andata all’efficace Matteo Vantaggiato (KTM Montalbano Jonico) che si è aggiudicato la giornata vincendo le due gare in programma ed è balzato così in testa alla classifica con 161 punti di vantaggio su Adamo. Il campionato si risolverà probabilmente in un avvincente duello sulla spiaggia di Giardini Naxos! Ma in evidenza nella gara minicross di Paola è stata anche la veloce Giorgia Blasigh, che ha centrato il secondo posto di classe precedendo la pattuglia di colleghi maschi e piazzandosi per la seconda volta quest’anno sul podio più alto gradino del podio minicross junior.

Il campionato terminerà domenica prossima, 29 ottobre, sulla sabbia siciliana nella splendida cornice di Giardini Naxos (ME): un gran finale come sempre spettacolare con grandi valori dello sport nel contesto di luoghi meravigliosi, come ormai tradizione per i Campionati Internazionali d’Italia su sabbia Supermarecross Trofeo Gaetano di Stefano.

Foto Peppe Bartolotta