La spiaggia di Paola in Calabria si prepara ad accogliere la quinta e penultima prova del Supermarecross

Ritorna il Supermarecross! Dopo la pausa estiva, il campionato di motocross su sabbia più importante d’Europa torna con tutto il suo carico di agonismo e spettacolo per la penultima gara della stagione 2017: l’appuntamento è per questo fine settimana – 21 e 22 ottobre – a Paola, in Calabria, proprio nella regione dove il Supermarecross ha mosso i primi passi circa trent’anni fa grazie all’iniziativa del suo ideatore Gaetano Di Stefano, al quale è oggi dedicato il trofeo. 

Ad organizzare la gara sarà il dinamico sodalizio locale Moto Club Teste di Casco che attendeva da due anni l’occasione di riproporsi nella gestione di un appuntamento di questo campionato. Pronti a dare il massimo per la migliore riuscita della manifestazione, i soci del moto club, già all’opera da tempo per i preparativi, saranno affiancati come consuetudine dal promoter Fxaction che da quindici anni gestisce, tra gli altri, anche il Supermarecross.
La colorata carovana del campionato animerà il litorale calabrese già dal sabato, giornata in cui sono previste le operazioni preliminari. Saranno due giorni di festa in cui la cittadina sarà immersa nel colorato circus del Supermarecross con musica, spettacolo, sport, motori e pubblico da mondiale a bordo pista.

C’è grande attesa per il ritorno in gara degli sfidanti a caccia dei titoli delle varie classi: conquasi mille punti da assegnare nei due appuntamenti mancanti alla fine della stagione, saranno proprio queste due gare a decidere in modo determinante l’esito dell’intera stagione agonistica dei Campionati Internazionali d’Italia su sabbia Supermarecross Trofeo Gaetano di Stefano. 

Nella MX1 la matematica apre la possibilità di corsa al titolo ad almeno cinque piloti: al comando della classifica a quota 1941 punti c’è Giovanni Bertuccelli (Honda Team Pardi Royal Pat), vincitore di quattro delle cinque prove disputate fino ad ora; lo insegue un quartetto raggruppato in meno di 500 punti e composto da Salvatore Runcio (Yamaha MC Roccavaldina), che è il meglio piazzato a quota 1582, poi, a 1214, Caruso Manfredi (Honda), Alfredo Memoli (KTM Fba Powersports) a 1145, e Jimmy De Nicola (Honda Team Pardi Royal Pat) a 1114.

Nella MX2 il pilota lanciato senza incertezze verso la conquista del titolo è Antonio Mancuso (Husqvarna Messina Factory), il quale, vincitore di tutte le gare di questa stagione, comanda la classifica a quota 2160 punti. Alle sue spalle c’è Gabriele Oteri (Husqvarna AM Aretina) che è secondo staccato di 675 lunghezze. Terzo ed ancora matematicamente in gioco per il titolo MX2 è Gianluca Di Marziantonio (KTM DMX Motorsport) a quota 1344.

Nella classe 300 Manuel Iacopi (Yamaha Marradi) comanda la classifica provvisoria con 1071 punti, lo inseguono Luigi Zaurrini (Yamaha Team Pardi Royal Pat) a 650 punti, ed Antonio Gizzi (KTM Cianfrocca) a 645.
La classe 125 vede in testa un terzetto composto da Luca Milani (KTM Milani), Carmelo Ferla (Husqvarna Messina Factory) e Michele Gaballo (TM). Il leader è Luca Milani, che ha proposto una stagione in crescita con due vittorie nelle ultime gare e conta ora su un attivo di 1620 punti. Seconda posizione per Ferla, a 1231, e terza per Gaballo a 1187.

Tra i giovani del minicross, il leader della classifica è Andrea Adamo (Honda – Team Pardi Royal Pat), che ha vinto tre delle quattro gare precedenti e guida il gruppo con 1629 punti. Il secondo, a quota 1290, è Matteo Vantaggiato (KTM Montalbano Jonico). Terza posizione per Matteo Russi (KTM), con un distacco di 629 punti dal capofila.

Foto Peppe Bartolotta